Ruota il dispositivo per accedere correttamente ai contenuti del sito.

GAL MONTAGNA VICENTINA

 

 

COS’È IL GRUPPO DI AZIONE LOCALE (GAL)?

Il gruppo di azione locale (GAL), secondo quanto previsto dall’art. 34 del Regolamento (UE) n. 1303/2013, è un gruppo composto da rappresentanti degli interessi socio-economici locali, sia pubblici che privati, che si riuniscono in un partenariato con lo scopo di elaborare ed attuare strategie di sviluppo locale di tipo partecipativo (art. 32 Regolamento UE n. 1303/2013) dirette a favorire la crescita economica e sociale di un territorio. Il GAL è, in altri termini, uno strumento di programmazione che riunisce tutti i potenziali attori dello sviluppo (quali associazioni, imprese, comuni, ecc.) nella definizione di una politica “concertata”.

La creazione di un partenariato locale, conosciuto come ‘Gruppo di Azione Locale, è una caratteristica originale ed importante del Programma di Iniziativa Comunitaria denominato LEADER (Liaison entre actions de développement de l’économie rurale introdotto con la riforma dei fondi strutturali. Tali fondi sono destinati  alla realizzazione degli obiettivi della politica di coesione economica, sociale  e territoriale (artt. 174-178 TFUE) delle zone rurali, nella consapevolezza che il ritardo nello sviluppo di alcune aree geografiche ostacola, nel lungo periodo, la crescita di tutta l’Unione Europea impedendo la piena realizzazione del mercato interno.

Il GAL, nell’individuare ed attuare la propria strategia di sviluppo locale contenuta nel Programma di Sviluppo Locale (PSL), procede attraverso un approccio di bottom-up (dal basso verso l’alto) mediante il coinvolgimento degli attori locali al processo decisionale di elaborazione della strategia e di selezione delle priorità da perseguire nella loro zona. L’esperienza ha dimostrato che l’approccio bottom-up non deve essere considerato come alternativa (o contrapposizione) agli approcci topdown delle autorità nazionali e/o regionali, ma piuttosto come strumento di interazione con essi, al fine di ottenere risultati complessivi migliori.

Tre generazioni di Leader hanno visto la luce come programma di iniziativa comunitaria:  Leader I (1991-93), Leader II (1994-99) e Leader+ (2000-06). Nel periodo di programmazione 2007-2013 l’approccio LEADER è stato  finanziato dalla UE non come un programma di iniziativa comunitaria a sé stante (Leader I, Leader II, Leader+), ma all’interno dei Programmi di sviluppo rurale (PSR) cofinanziati dal Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale (FEASR). Il Leader viene aggiunto ai tre Assi portanti della programmazione dei PSR per il 2007-2013 – competitività, ambiente e sviluppo rurale – come Asse metodologico n. IV (Reg. 1698/2005, art. 61).
Nel periodo di programmazione 2014-2020  l’approccio CLLD (Community-Led Local Development/Sviluppo locale di tipo partecipativo) viene proposto sui fondi strutturali e di investimento europei – fondi SIE (FESR, FSE, FEASR e FEAMP), soggetti a cicli di programmazione pluriennale di sette anni, mantenendo le stesse caratteristiche dell’approccio Leader (art. 32 Reg. UE 1303/2013: “lo sviluppo locale di tipo partecipativo è sostenuto dal FEASR, denominato sviluppo locale LEADER, e può essere sostenuto dal FESR, dal FSE o dal FEAMP. Ai fini del presente capo, tali fondi sono di seguito denominati “fondi SIE interessati”).

IL GAL MONTAGNA VICENTINA

Il GAL Montagna Vicentina è una Società Cooperativa a Responsabilità Limitata (S.C.A.R.L.) senza fini di lucro che rappresenta quarantaquattro comuni dell’area montana e pedemontana della Provincia di Vicenza; ha sede ad Asiago (VI).

Il Consiglio di Amministrazione della cooperativa è composto dal Presidente Dario Ruaro (Confartigianto Vicenza), dal Vicepresidente Marco Sandonà (Unione Montana Astico) e dai Consiglieri Luigi Martello (Comune di Roana), Domenico Rasia Dal Polo (Coldiretti Vicenza) e Fabio Zampieri (Confcommercio Vicenza). Lo staff operativo è composto da più persone, interne ed esterne alla struttura, con diverse specializzazioni, coordinate dal Direttore Dott. Francesco Manzardo.

Il partenariato del GAL si compone di una rappresentanza pubblica e di una rappresentanza privata  appartenente a tutti e tre i settori economici tradizionali (primario, secondario e terziario), per un totale di 24 soci.

Gli obiettivi del GAL Montagna Vicentina

Il GAL persegue la finalità di concorrere alla promozione dello sviluppo rurale sulla base dei fabbisogni espressi dai soggetti economici, sociali e culturali operanti nel proprio ambito territoriale.

A partire dalla sua costituzione (23.09.2002), il GAL opera con la missione di animazione territoriale, individuazione partecipata dei fabbisogni locali ed assistenza agli attori chiave del territorio nell’attuazione delle progettualità. Il GAL sostiene la costituzione ed il rafforzamento delle reti locali che concorrono allo sviluppo nei settori del turismorurale, delle micro-imprese, dell’artigianato e dei servizi, alla valorizzazione dei prodotti dell’agricoltura e delle foreste, alla tutela dell’ambiente, al miglioramento della qualità della vita, all’inclusione sociale e allo sviluppo di servizi nelle aree marginali.

Per maggiori informazioni visita: www.montagnavicentina.com/

  • Seguici anche su