Ruota il dispositivo per accedere correttamente ai contenuti del sito.

News

BANCA ALTO VICENTINO SCEGLIE UN NATALE DI SOLIDARIETÀ

Un Natale diverso quello che sceglie quest’anno Banca Alto Vicentino per dimostrare in modo concreto attenzione a chi fa dell’impegno e della solidarietà agli altri una vera e propria missione di vita.
I fondi destinati agli omaggi di Natale per un valore totale di 16 mila euro sono stati destinati a sostenere l’attività di 8 associazioni sociali e di volontariato non profit che operano quotidianamente nel territorio di competenza della Banca a favore di persone svantaggiate o vittime di fragilità.
“E’ stata una scelta precisa quella che ha inaugurato quest’anno il nostro Consiglio di amministrazione - ha spiegato il Presidente di Banca Alto Vicentino, Maurizio Salomoni Rigon ai rappresentati delle associazioni intervenute nella sede della Banca in Via Pista dei Veneti per ritirare l’assegno. Una scelta inedita, ma che testimonia una rinnovata sensibilità verso i bisogni del territorio e che vuole incoraggiare l’opera di tanti volontari, persone generose che vivono con passione la loro scelta e che si impegnano per dare sostegno, sollievo, assistenza agli altri. I bisogni in campo sociale crescono e spesso le Istituzioni pubbliche non sono in grado di occuparsi di tutti coloro che hanno bisogno - ha ricordato il Presidente Salomoni Rigon. Il volontariato è una risorsa fondamentale, ma va a sua volta sostenuto e riconosciuto nel suo valore e nelle sue potenzialità”.
Alla consegna degli assegni erano presenti anche il Direttore di Banca Alto Vicentino, Roberto Rigato e la Vicedirettrice Daniela Pesavento.
Le otto realtà destinatarie di un assegno di duemila euro ciascuna hanno ringraziato Banca Alto Vicentino per questa sorpresa inaspettata, non solo per il valore economico del gesto, ma soprattutto per il riconoscimento morale e di partecipazione emotiva testimoniato dalla Banca: risorse raccolte nel territorio che ritornano nel territorio per finanziare bisogni e per dare una speranza in più a chi ha bisogno.
La Cooperativa Sociale San Matteo e San Luigi gestisce un centro diurno che ospita ragazzi portatori di handicap e si occupa di coadiuvare le loro famiglie nella parrocchia di Asiago, mentre l’Associazione Famiglia aperta sul mondo onlus di Asiago accoglie ragazzi bisognosi e senza famiglia anche su segnalazione del Tribunale dei minori.
L’Associazione Futuro Diffuso di Schio è una nuova realtà che persegue finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale mentre il progetto della Cooperativa Zattera Blu di Calvene si occupa da molti anni di persone svantaggiate, gestendo case famiglia per accoglienza di ragazzi con particolari problematiche familiari e relazionali. Anche l’associazione Pensionati Valdastico si occupa di sociale, prestando la propria attività a favore delle persone anziane e ospiti della casa di riposo, ma anche dei bambini per attività ricreative e di trasporto. Il circolo Auser di Arsiero è impegnato in attività di volontariato nelle strutture per anziani e svolge una attività interna di auto-aiuto ricreativa e culturale per gli associati.
Le altre due associazioni destinatarie dell’assegno di Banca Alto Vicentino sono state la Fondazione Mauro Baschirotto che ha sede nel territorio vicentino ma che si occupa a livello nazionale e internazionale di ricerca medica e genetica e di assistenza a persone colpite da malattie rare.
Infine un sostegno è stato consegnato per l’attività dell’associazione Il Ponte Mict onlus di Caldogno che accoglie bambini ucraini, coordinando le famiglie italiane in progetti di ospitalità.
“Il nostro e quello dei nostri soci – ha concluso il Presidente Salomoni Rigon- vuole essere non solo un incoraggiamento economico, ma anche di stima e di sensibilità all’attività di queste associazioni”.

Servizio Ilike BCC: https://youtu.be/rij5k4pRraA

  • Seguici anche su