Novità     Emergenza Covid-19     Privati     Imprese     Soci     Territorio    

INIZIATIVA "AIUTIAMO CHI NON CE LA FA"

Banca Alto Vicentino sostiene e promuove la raccolta fondi benefica

Caro Socio, caro Cliente, caro Visitatore,

come saprai, sono stati mesi molto difficili, di chiusura forzata, di riapertura con tanti adeguamenti e di lenta ripresa. Alcune persone hanno sentito meno l’impatto economico di questo lockdown e tante altre non ce la fanno più. Parlo di tante persone a noi vicine, di tante che nella difficoltà si vergognano a chiedere aiuto, di tanti che vorrebbero ripartire e che si trovano in estrema difficoltà, non riescono più a pagare le bollette, l’affitto, tanti addirittura a mettere il pranzo in tavola.
Ti parlo di tanti giovani a partita IVA che sono rimasti senza committenti, di piccoli commercianti e artigiani, di piccole realtà produttive e commerciali, che avevano appena avviato le loro attività e non riescono più a ripartire o che rischiano di non ripartire, di quelle persone che lavoravano nei settori della cultura e dello spettacolo, di tante mamme e papà che con la pandemia hanno perso il lavoro già precario.
Per questo, sono a chiedere il tuo sostegno. Aiutiamo chi non ce la fa con un sostegno concreto. Come?
Banca Alto Vicentino è partner della campagna lanciata da Fondazione di Comunità Vicentina per la Qualità di Vita – QuVi, a sostegno delle persone in difficoltà nel territorio dell’Alto Vicentino, che si sentono sole e abbandonate, escluse dagli aiuti statali.
Mi rivolgo a te perché so che puoi capire molto bene questa situazione.
Dona ora un aiuto concreto a chi non ce la fa più.

Fai il tuo bonifico bancario intestato a:

Fondazione QuVi - IBAN: IT86 U086 6960 7500 0000 0966 872

o dona online su:

https://www.fondazionevicentina.it/fondo-emergenza

con causale “Covid19 - Aiutiamo chi non ce la fa”


Il tuo contributo è importante, grazie per quello che deciderai di donare. Insieme saremo il volano per l'economia del territorio e daremo respiro a chi in questo momento non ce la fa.